Cerca

Jo Fishbar, il coraggio di sfidare la crisi con pesce fresco e creatività

Il mondo della ristorazione ha subito un grave colpo in questi ultimi tempi, la pandemia ha costretto i governi di molti Paesi a chiudere ristoranti e bar per ridurre le possibilità di contatto. I servizi di asporto sono stati permessi e molti si sono adattati per svolgere questo servizio al meglio. Qualcuno, invece, ha visto questo come una opportunità e ha aperto il proprio locale in piena pandemia, orientando sin da subito l’offerta in modo da favorire l’asporto. Il Jo Fishbar di Lugano è uno di questi locali. Ha aperto a gennaio del 2021, puntando sin da subito su prodotti adatti all’asporto e alla consegna a domicilio, e conquistando in breve tempo l’attenzione e il favore della clientela della città Elvetica. Situato nel centro storico, in piazza Cioccaro, in vetrina fanno bella mostra i panini preparati ogni giorno. Attirato da questo spettacolo abbiamo provato il servizio di asporto del Jo Fishbar. Il menù proposto comprende una dozzina di panini diversi, fritti di pesce, crudité e insalate. Ci sono anche tre piatti vegetariani e alcuni sorbetti, smoothie e frullati alla frutta.


Interno del Jo Fishbar
Interno del Jo Fishbar, questo spazio sarà sfruttato al termine della crisi

I panini si possono avere in quattro impasti diversi: nero al sesamo, bianco al sesamo, crescia e crescia al tartufo nero. Le combinazioni sono innumerevoli, soprattutto per come vengono farciti: pesce crudo, affumicato, fritto o al vapore. Con il pesce crudo si può scegliere tra tonno, spada e salmone, mentre quello con il fritto sono con polpo, baccalà, sogliola e fritto misto. Con il pesce cotto troviamo quelli con catalana di aragosta, salmone affumicato, con il soufflé di uova e salmone, con tonno all’olio e con hamburger di salmone.

Abbiamo provato alcuni panini in diverse occasioni. La qualità della materia prima è alta, i condimenti scelti sono sempre equilibrati e non invadenti in modo da non coprire mai il sapore del pesce che rimane sempre protagonista.

Il primo panino provato è stato quello con l’aragosta al vapore, catalana di verdure, salsa al mango e pane al latte: un lobster roll in pratica. L’aragosta è delicata e tenera, e la salsa al mango aggiunge freschezza e dolcezza in perfetto contrasto con la catalana di verdure.

A seguire abbiamo provato quello al pane nero al sesamo con il carpaccio di tonno pinne gialle marinato all’arancia con rucola, pomodoro e cipolla caramellata. Arancia e tonno si sposano bene e il pesce viene esaltato da questo abbinamento.


Panino con carpaccio di pesce spada del Jo Fishbar
Panino con carpaccio di pesce spada del Jo Fishbar

Il terzo che abbiamo portato a casa è stato il panino con carpaccio di pesce spada marinato al lime con melanzane grigliate marinate con aglio, menta, aceto rosso e pepe, insalata misticanza, pomodoro e salsa al pepe rosa e ho scelto il pane bianco al sesamo. Panino bilanciato e gradevole con tutti i suoi abbinamenti.

Abbiamo abbinato alla crescia al tartufo nero i tentacoli di polpo fritti,s pinaci al limone, salsa tartare e crema di olive taggiasche. Polpo tenero e tutti gli ingredienti bilanciati, molto piacevole da mangiare.

Un altro panino che è stato apprezzato è quello con baccalà mantecato, spinaci, crema di olive taggiasche e due filetti di acciughe. Il panino risulta delicato, le acciughe gli conferiscono la giusta sapidità e quella spinta necessaria a renderlo bilanciato e gustoso.

Abbiamo anche chiesto un panino fuori menù: gambero viola crudo e guacamole, con pane nero al sesamo. Siamo stati accontentati e il risultato è stato quello che ci aspettavamo: gustoso e ben bilanciato.


Panino con baccala mantecato del Jo Fishbar
Panino con baccala mantecato del Jo Fishbar

Con i panini il servizio di asporto ha funzionato in modo perfetto, ma il menù è completato da piatti vegetariani, quali il panino ai funghi, quello con carpaccio di seitan e l’insalata con tofu caramellato.

Ci sono anche i piatti, ma questi non sono stati provati, perché si vorrebbe farlo in un condizione di maggiore tranquillità, senza pandemia. per dovere di cronaca si possono comunque scegliere da portare a casa gli anelli di calamaro, il filetto di sogliola e il fritto misto, con le immancabili patatine fritte. Per gli amanti del pesce scudo su possono ordinare tonno, salmone, pesce spada o misto e si possono avere come carpaccio o come tartare.

Le insalate invece sono a base di tonno, salmone, pesce spada o gambero viola (tutte servite con riso venere o integrale, avocado e insalata misticanza) alle quali si aggiungono anche l’insalata di polpo e patate e quella di mare.

Un locale il Jo Fishbar che ha una propria identità, fa affidamento sulla qualità e la freschezza del prodotto. Una scelta di aprire in piena emergenza Covid da premiare.

260 visualizzazioni